Sud America 2015/16 – Giorno #22 – Perù/Cile – Sapete darmi una risposta?

No davvero, questa mi ha stupito. Il passaggio di frontiera tra Perù e Cile era tappato da entrambi i lati a causa di uno sciopero. E quello che doveva essere un proforma da espletare in un’ora tra trasporti e incartamenti, si é trasformato in una sorta di esodo biblico. Molto più lungo del previsto, con gente carica come profughi che caracollava in entrambi i versi, immersa nell’oro del tramonto desertico.

Ma il quesito che vi pongo non riguarda lo sciopero. Figurarsi se in sud America si fanno scrupoli a imbastire scioperi. Guardate questa foto, scattata dal lato peruviano:

image

Una signora importa carta igienica dal Perù al Cile. E il quesito non può che essere: perché? Le ipotesi al vaglio:
A) In Cile non c’è carta igienica o è molto costosa
B) La signora per le sue chiappe esige quella marca di carta igienica, introvabile in Cile
C) E’ stato solo un miraggio, d’altronde siamo in pieno deserto

Di cose bizzarre in America latina se ne sono viste continuamente, come i tizi che vendevano aglio lungo l’autopista tra L’Avana e Vinales a Cuba, oppure quello che tentava di attraversare la medesima autostrada con un frigorifero alto quanto lui. Ma quella era Cuba, un altro mondo. Qui siamo in Cile, il paese più sviluppato del sud America. Quindi la domanda rimane: ma perché???

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...